L’Asean per il sistema Italia

presentazione-itasean

di Fiorella Ialongo 

Il Governo Italiano, per sostenere la crescita, sta avviando una serie di iniziative che possano rendere più fluida ed agevole la penetrazione delle nostre imprese nei mercati esteri. Tra questi ultimi ve ne sono alcuni che stanno assumendo una posizione strategica a livello internazionale per il loro dinamismo economico ed i tassi di crescita. Il riferimento è all’Association of Southeast Asian Nations (ASEAN). Essa è una zona di libero scambio che riunisce attualmente 10 Paesi: Brunei, Cambogia, Filippine, Indonesia, Laos, Malaysia, Myanmar, Singapore, Thailandia, Vietnam. Si tratta di un’area con grandi potenzialità di sviluppo e che può rappresentare un importante mercato per le nostre imprese. In questa prospettiva, nel corso di una conferenza stampa a Roma presso l’Associazione Stampa Estera, il vice Ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda, ha presentato l’Associazione Italia – Asean. Essa ha come vicepresidente esecutivo l’Ambasciatore Michelangelo Pipan e vicepresidente scientifico il Prof. Romeo Orlandi, direttore dell’Osservatorio Asia, è presieduta dall’ex premier Enrico Letta. Quest’ultimo, nel corso della stessa conferenza stampa, ne ha illustrato la struttura e le finalità. Essa è un’associazione privata, la sua attività non è sostenuta da finanziamenti pubblici, la presidenza dell’ex premier non è retribuita, ma tesa ad offrire alle istituzioni ed alle imprese una serie di conoscenze e di competenze maturate nel corso degli anni. L’Associazione Italia – Asean è costituita per diverse motivazioni. La prima richiede una premessa di ordine politico. Il riferimento è alla posizione che il nostro Paese vorrebbe assumere rispetto al Sud-Est asiatico e che intende essere di avanguardia rispetto ad altre Nazioni concorrenti.

Questo significa che la propensione dell’Italia nei confronti dell’Asean e dei suoi membri è strutturale e non episodica. Le ragioni di questo interesse sono state spiegate dal vice Ministro Carlo Calenda in un precedente convegno organizzato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dall’ICE in cui è stato presentato un rapporto dell’Osservatorio Asia dal titolo: “Le imprese italiane nei paesi ASEAN”. In questa occasione, l’esponente governativo ha sottolineato come l’Asean rappresenti il fulcro di un’area geopolitica da cui può derivare un’enorme potenziale di sviluppo ed una struttura delle relazioni istituzionali internazionali che potrebbe sostituire quella tradizionale, ovvero quella nata dopo la II Guerra Mondiale con gli accordi di Bretton Woods. Questo anche alla luce dell’enorme mole di accordi di libero scambio e di negoziazioni che hanno al centro l’Asean. Essa si sta ponendo come il terreno di confronto di due grandi potenze economiche: gli USA e la Cina che si giocheranno una partita importante in riferimento alla costruzione di un bacino di crescita fortissimo. Dati questi presupposti, si comprende la necessità per il Governo Italiano di essere presente nell’ area in cui si sta costruendo un nuovo sistema di relazioni economiche internazionali cercando di assumere sia un ruolo di avanguardia diplomatico, sia uno fortemente promozionale per le proprie imprese.

Per soddisfare questa duplice esigenza, ha sottolineato l’ex premier Enrico Letta nella presentazione, è stata costituita l’Associazione Italia – Asean. Essa rappresenterà, per il Governo, una struttura più agile e snella rispetto a quelle istituzionali. Un suo primo obiettivo sarà la produzione di materiale editoriale come il libro bilingue che è stato presentato (contemporaneamente all’Associazione) dal titolo: “L’Asean per il sistema Italia”. Esso è il rapporto di cui si è parlato in precedenza con ulteriori qualificati interventi. L’opera è stata autorevolmente presentata in anteprima dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nella sua visita alla sede dell’Asean, a Jakarta, durante il suo viaggio a fine novembre nel Sud- Est asiatico. Nella stessa occasione ha anche anticipato la costituzione dell’Associazione Italia – Asean. La prefazione è dell’ex premier Enrico Letta. Particolarmente  interessanti sono le relazioni del Segretario generale dell’Asean Le Luong Minh; del direttore dell’Osservatorio Asia, Prof. Romeo Orlandi; del Direttore principale relazioni internazionali della Banca d’Italia Pietro Ginefra.

Nondimeno, l’azione l’Associazione Italia – Asean dovrà tendere  a colmare un gap informativo relativo alle potenzialità dell’Asean per le imprese italiane, in particolare quelle derivanti da una serie di accordi commerciali che sono stati firmati, primo fra tutti quello tra l’Unione Europea ed il Vietnam. Esso presenta elementi di novità rispetto a quelli stipulati in precedenza quali l’apertura al procurement (acquisto di beni e servizi specie da organizzazioni governative), alla regolamentazione della proprietà intellettuale. A tal fine, nel 2016, verranno organizzati una serie di seminari nei distretti industriali. In terzo luogo, l’Associazione Italia – Asean organizzerà missioni bilaterali. Per rendere operativo questo lavoro comune vi è stato, poco prima della conferenza stampa, un incontro informale tra l’ex premier Enrico Letta, il Ministro Plenipotenziario Andrea Perugini, il vice ministro Carlo Calenda, il Segretario generale dell’Asean Le Luong Minh, l’Ambasciatore Plenipotenziario indonesiano August Parengkuan ed altri ambasciatori dell’Asean, presenti successivamente in sala con i rappresentanti di una serie di soggetti pubblici e privati di rilevanza nazionale ed internazionale quali la società di consulenza finanziaria Azimut e l’Istituto Affari Internazionali.

In primo piano
2

Inaugurato l’Ufficio di Milano dell’Associazione Italia-ASEAN

L’Associazione Italia-ASEAN è lieta di annunciare l’apertura di una nuova sede, a Milano, in Corso Buenos Aires 56. L’inaugurazione si è tenuta il 18 luglio 2019, con la partecipazione – tra gli altri – del Presidente dell’Associazione Italia-ASEAN Enrico Letta, del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, del Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, dell’Assessore Regionale all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, dell’Assessore … Continued

c1_1424731_180309023716_620x413

Il TPP avanza senza gli USA

Undici paesi dell’area Asia-Pcifico hanno firmato il Comprehensive and Progressive Agreement for Trans-Pacific Partnership, la versione senza gli USA del TPP.

Il Minstro Marsudi con i Vice Presidenti Pipan e Orlandi

L’Indonesia per le aziende italiane

Si è svolta la presentazione del volume ‘Italia e Indonesia: isole, penisole, arcipelaghi’ alla presenza del Ministro degli Esteri Indonesiano Retno Marsudi e delle aziende italiane.

altre notizie e aggiornamenti >