L’Europarlamento celebra i 40 anni delle relazioni UE-ASEAN

eu-asean

Il 2 e 3 Ottobre 2017 il Parlamento Europeo ha discusso e votato, a larghissima maggioranza, una Relazione (INI Report) sulle relazioni politiche tra l’Unione Europea e l’ASEAN. Il Progetto di Relazione, a firma del deputato tedesco Reinhard Bütikofer del gruppo dei Verdi, è già stato discusso e approvato in Commissione Esteri, con 58 voti a favore, 6 astensioni e 2 contrari.

Il documento, ricco di spunti di rilevanza politica, economica e strategica, consolida le convinzioni che hanno portato alla fondazione dell’Associazione Italia-ASEAN, ovvero la missione di accrescere i legami e rendere più evidenti le reciproche opportunità, sia per le imprese che per le istituzioni, rafforzate dal lancio, il 31 Dicembre, della Comunità Economica dell’ASEAN.

Il testo prende in considerazione lo stato dell’arte degli attuali accordi commerciali bilaterali che l’UE ha concluso o sta negoziando con Singapore, Vietnam, Indonesia, Malesia, Filippine, Thailandia e Birmania e quelli dell’ASEAN con Giappone, Cina, Corea del Sud, India, Australia e Nuova Zelanda.

Inoltre, il Parlamento riconosce il ruolo di crescente importanza del Sud Est Asiatico dal punto di vista economico, tecnologico, e strategico, e sottolinea l’importanza di perseguire obiettivi ambiziosi in termini di istruzione, sostenibilità e valorizzazione delle istituzioni internazionali.

La relazione sottolinea come l’UE sia il secondo partner commerciale dell’ASEAN e quest’ultimo sia il terzo per l’UE. L’UE è il primo investitore straniero nella regione e il primo fornitore di aiuti umanitari e sostegno allo sviluppo. Il crescente tenore delle relazioni EU-ASEAN ha anche giustificato la nomina di un Ambasciatore dell’Unione presso il segretariato dell’ASEAN, già nel 2015.

Per spiegare il contesto delle relazioni EU-ASEAN sono da considerare anche il ritiro degli Stati Uniti dal Trans Pacific Partnership, il lancio dell’iniziativa ‘One Belt, One Road’ da parte della Cina, le tensioni nel Mar Cinese Meridionale, la Brexit e l’auspicato rilancio di un negoziato commerciale region-to-region tra EU e ASEAN.

Infine, la relazione indica una serie di linee guida a cui si devono ispirare le due organizzazioni regionali per rendere le proprie relazioni ancora più profonde, in particolare: la responsabilità sociale d’impresa, la protezione dell’ambiente e dei lavoratori, la tutela dei minori, delle donne e delle minoranze, la ricerca e la diplomazia culturale e la collaborazione per il contrasto alla criminalità internazionale e al terrorismo.

L’occasione per una tale iniziativa del Parlamento Europeo nasce dal fatto che nel 2017 si celebrano i 60 anni dei Trattati di Roma, i 50 anni della fondazione dell’ASEAN e i 40 anni delle relazioni diplomatiche tra l’UE e l’ASEAN.

In questo senso la relazione da ancora maggiore legittimità alle attività dell’Associazione Italia-ASEAN che dal 2015 lavora affinché l’Italia possa diventare leader europeo nel Sud Est Asiatico attraverso un rafforzamento del dialogo, della conoscenza e degli scambi tra il nostro paese e quelli dell’ASEAN.

Di seguito il link al testo completo e ai dettagli della procedura:

http://www.europarl.europa.eu/sides/getDoc.do?type=REPORT&reference=A8-2017-0243&format=XML&language=IT

In primo piano
Singapore Minister for Trade, Sim Ann, and EU Commissioner for Trade Cecilia Malmstrom

La Commissione Europea lancia il processo di ratifica del EU-Singapore FTA

Il 18 aprile, la Commissione europea ha presentato al Consiglio i risultati dei negoziati commerciali e sugli investimenti con Giappone e Singapore. Questo atto rappresenta il primo passo verso la firma e l’entrata in vigore degli accordi.

c1_1424731_180309023716_620x413

Il TPP avanza senza gli USA

Undici paesi dell’area Asia-Pcifico hanno firmato il Comprehensive and Progressive Agreement for Trans-Pacific Partnership, la versione senza gli USA del TPP.

Il Minstro Marsudi con i Vice Presidenti Pipan e Orlandi

L’Indonesia per le aziende italiane

Si è svolta la presentazione del volume ‘Italia e Indonesia: isole, penisole, arcipelaghi’ alla presenza del Ministro degli Esteri Indonesiano Retno Marsudi e delle aziende italiane.

altre notizie e aggiornamenti >