Nel 2015 nasce l’Associazione Italia-Asean, un fatto importante che si inserisce in un contesto cruciale per l’Italia, l’Europa e i paesi parte dell’Asean. L’Associazione Italia-ASEAN si pone con la precisa missione di rafforzare il legame e rendere più evidenti le reciproche opportunità, sia per le imprese che per le istituzioni.

Il completamento di una significativa tappa nell’integrazione economica e commerciale dei dieci paesi che dell’ASEAN fanno parte rappresenta un cambio importante nella storia dell’intero continente asiatico e nelle prospettive di raccordo tra quei paesi e l’Unione Europea.

Se oggi il passo di maggiore integrazione commerciale ed economica aiuterà la crescita dell’area, ne modificherà in meglio il profilo di attrattività e competitività e renderà quei popoli più fiduciosi nei confronti dell’integrazione tra di loro, allora ci potranno essere maggiori aspettative per il futuro. Noi italiani dobbiamo mostrare tutta la determinazione possibile a spingere dall’esterno per aiutare quel percorso di integrazione.

Per l’Italia poi c’è un interesse ancora maggiore. Questo interesse è dato dalle tante storie di successo imprenditoriale legate alla presenza di aziende italiane nei paesi dell’ASEAN. Storie recenti in alcuni casi, più antiche in altri, comunque i migliori testimonial delle prospettive positive di una maggiore integrazione Italia-ASEAN, coloro che hanno provato sul campo, hanno avuto successo e possono testimoniare i vantaggi che per entrambe le parti nascono da queste collaborazioni.

La questione che dobbiamo porci, di pari passo con il tema delle opportunità che l’ASEAN può dare al nostro sistema economico, è se vogliamo imparare dalla crisi e cogliere l’opportunità dell’internazionalizzazione, oppure se pensiamo che sia meglio una lenta e tranquilla continuità.

Non ci sono dubbi però sul fatto che le cose migliori l’Italia e i suoi imprenditori le hanno realizzate quando hanno rischiato, quando hanno seguito e anticipato i cambiamenti in corso nel mondo. E questa è la sfida di oggi quando guardiamo allo straordinario sviluppo in essere di quella parte del continente asiatico.

Statuto Associazione Italia-Asean

In primo piano
ASEAN_Agribusiness_714x270

L’ASEAN come potenza agricola mondiale

Allo stato attuale, il comparto agricolo genera il 14,2% del PIL regionale e il 9% del valore aggiunto globale relativo all’agricoltura.

cop per sito

ITA-ASEAN a Bruxelles

L’Associazione Italia-ASEAN ha presentato le sue attività per la business and institutional community italiana di Bruxelles.

1

Enrico Letta incontra Cecilia Malmström

Il Presidente dell’Associazione Italia-ASEAN incontra il Commissario Europeo per il Commercio

altre notizie e aggiornamenti >