Myanmar: sanzioni UE per il colpo di Stato militare

0

COMUNICATO STAMPA DEL CONSIGLIO DELL’UNIONE EUROPEA

Oggi il Consiglio ha imposto misure restrittive nei confronti di undici persone responsabili del colpo di Stato militare perpetrato in Myanmar/Birmania il 1° febbraio 2021 e della successiva repressione militare e di polizia contro manifestanti pacifici.

Dieci delle undici persone interessate sono ufficiali del più alto rango delle forze armate del Myanmar/Birmania (Tatmadaw), tra cui il comandante in capo Min Aung Hlaing e il vicecomandante in capo Soe Win. L’undicesima è il nuovo presidente della commissione elettorale dell’Unione, in ragione del ruolo che ha svolto nell’annullamento dei risultati delle elezioni del 2020 in Myanmar/Birmania.

Membri attivi di recente
Foto del profilo di Gabriel
Foto del profilo di Cristina
Foto del profilo di Alessio
Foto del profilo di Redazione
Foto del profilo di Agnese Ranaldi
Foto del profilo di Hania Hashim
Foto del profilo di Niccolò Camponi
Foto del profilo di Valentina Beomonte Zobel
Foto del profilo di Emilia Leban
Chi è Online
Al momento non ci sono utenti online
Membri