Incontro con il Sottosegretario Ivan Scalfarotto

Ivan Scalfarotto Italia-ASEAN

Scalfarotto ha ribadito l'impegno del Governo nel rafforzare i rapporti con l'ASEAN

Lunedì 17 febbraio, l’Associazione Italia-ASEAN ha organizzato nella propria sede di Milano un incontro con Ivan Scalfarotto, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Dialogando con i nostri associati, il Sottosegretario ha ricordato la vocazione all’internazionalizzazione del nostro Paese, sia per quanto riguarda l’importazione di materie prime destinate alla trasformazione, sia per quanto riguarda l’esportazione di prodotti finiti.

Il Sottosegretario ha quindi ribadito che un rafforzamento dei legami economici con l’ASEAN rappresenta una posizione strategica, tanto da un punto di vista economico, tanto da un punto di vista geopolitico.

L’ASEAN è infatti una delle regioni più dinamiche e più in forte crescita del mondo, al punto che sarebbe la quinta potenze economica mondiale, se considerata come un unico blocco. Le imprese italiane possono quindi trovare nel sud-est asiatico un mercato di sbocco importante per le proprie esportazioni e un partner con cui condividere processi di internazionalizzazione.

Inoltre, un approfondimento dei rapporti con l’ASEAN, aiuterebbe l’Italia e l’Unione europea a svolgere un ruolo nel processo di stabilizzazione dell’intero continente asiatico, oggi attraversato da diverse tensioni (dall’espansionismo talvolta aggressivo della Cina, al riaccendersi della conflittualità tra Giappone e Corea). L’espansione dei canali commerciali aiuterebbe quindi un processo di crescita economica, capace di avere effetti positivi anche sul piano diplomatico e politico.

Il Sottosegretario ha poi voluto sottolineare che una maggiore presenza europea e italiana in sud-est asiatico è diventata ancora più strategica dopo che la politica dell’amministrazione Trump ha portato a un disimpegno degli Stati Uniti nella regione.

Il Parlamento europeo approva gli accordi col Vietnam

EU Vietnam FTA

Oggi, il Parlamento europeo ha approvato l’Accordo di libero scambio (EU-Vietnam Free Trade Agreement, EVFTA) e l’Accordo sulla protezione degli investimenti (Investment Protection Agreement, EVIPA) tra l’Unione europea e il Vietnam.

La ratifica definitiva dell’EVFTA da parte del Consiglio europeo e del Parlamento vietnamita è prevista entro l’estate 2020, mentre bisognerà attendere la ratifica da parte di tutti i 27 paesi Ue per l’entrata in vigore dell’EVIPA.

L’accordo di libero scambio eliminerà il 99 per cento delle barriere doganali tra Ue e Vietnam, stimolando il commercio in particolar modo nel settore tessile, agroalimentare e manifatturiero. Sono inoltre previste agevolazioni fiscali nei settori dei servizi e degli appalti pubblici, nonché capitoli in materia di proprietà intellettuale, protezione dei diritti umani e salvaguarda ambientale.

La Commissione Europea stima che l’accordo di libero scambio incrementerà il PIL dell’Ue di 29,5 miliardi di dollari e le esportazioni verso il Vietnam del 29% entro il 2035. Il governo vietnamita stima invece una crescita del PIL nazionale del 4,6% e delle esportazioni verso l’UE del 42,7% entro il 2025.

Enrico Letta, Presidente dell’Associazione Italia-ASEAN accoglie la ratifica come “un’ottima notizia per l’industria italiana, che trova un canale di accesso preferenziale ad una delle regioni più dinamiche e più in forte crescita del mondo. Il Vietnam è il nostro secondo partner commerciale in ASEAN dopo Singapore ed è già oggi la quinta potenza economica globale e le proiezioni indicano chiaramente che entro il 2050 raggiungerà il quarto posto, dietro solamente a Cina, India e Stati Uniti”

Alessia Mosca, Segretario Generale dell’Associazione Italia-ASEAN ed ex portavoce del gruppo S&D in Parlamento Europeo per gli accordi con il Vietnam sottolinea come “il Vietnam è al momento il Paese ASEAN più interessante per le imprese italiane, che lì trovano un tessuto di PMI capace di dialogare con le nostre aziende e un settore industriali dinamico e aperto all’innovazione. Negli ultimi anni, l’Italia ha consolidato la propria presenza in Vietnam: nel 2019, il nostro Paese è stato il secondo fornitore europeo del Vietnam, dietro solamente alla Germania”

L’economia vietnamita cresce a tassi medi annui del 6%, mentre nei prossimi 30 anni è prevista una crescita del 5%. Il tessuto produttivo è composto per il 96% da PMI intenzionate ad inserirsi nelle catene globali del valore.

Le riforme attuate negli ultimi anni, soprattutto in materia di accesso al credito e managing delle operazioni quotidiani, hanno permesso al paese di aumentare l’afflusso di Investimenti Diretti Esteri del 7,4% secondo fonti della Banca Mondiale.

L’export italiano verso il Vietnam ammontava a 1.302,42 mln. € nel 2018, con un forte focus sui settori manifatturiero, tessile ed agroalimentare.

Qui,è possibile scaricare un factsheet della Commissione europea sui benefici dell’accordo di libero scambio.
A questo link è invece possibile trovare una guida più completa agli accordi, sempre preparata dalla Commissione europea.

Lecture di Vivian Balakrishnan, Ministro degli Esteri di Singapore

Alla sua prima visita ufficiale in Italia, il Ministro degli Esteri di Singapore ha incontrato l’Associazione Italia-ASEAN

Il 19 dicembre 2019, il Ministro degli Esteri di Singapore Vivian Balakrishnan ha tenuto una conferenza su sviluppi e direzione della globalizzazione, nella sede di Roma dell’Associazione Italia-ASEAN.

Nel corso del suo intervento, il Ministro Balakrishnan ha sottolineato il duraturo e stabile rapporto di collaborazione tra Italia e Singapore. In particolare, l’Italia è stato uno dei primi Paesi al mondo a riconoscere l’indipendenza di Singapore nel 1965.

Oggi, sono più di 600 le aziende italiane attive a Singapore e, allo stesso tempo, sono ingenti gli investimenti singaporiano in Italia. Il recente accordo commerciale tra Unione europea e Singapore, entrato in vigore nel novembre 2019, ha il potenziale per intensificare ulteriormente gli scambi economici.

La lecture si è tenuta nel quadro della prima visita ufficiale del Ministro Balakrishnan in Italia. All’evento hanno partecipato il Presidente Enrico Letta e tutti gli Ambasciatori dei Paesi ASEAN in Italia, sottolineando la volontà di rafforzare i legami tra l’Italia e la regione del sud est asiatico.

L’edizione inglese Straits Times, influente giornale di Singapore, ha riportato un resoconto più dettagliato della visita del Ministro Balakrishnan in Italia. L’articolo è disponibile al seguente link.

Working Breakfast sulla Malaysia

Un working breakfast sulla Malaysia apre il percorso di avvicinamento all’High Level Dialogue di Kuala Lumpur

Il 3 dicembre 2019, l’Associazione Italia-ASEAN ha organizzato nella propria sede di Milano un working Breakfast sulla Malaysia, alla presenza dell’Ambasciatore’ Abdul Malik Melvin Castelino.

L’evento ha rappresentato la prima tappa di avvicinamento al quarto High Level Dialogue, che si terrà a Kuala Lumpur il 1° e 2 luglio 2020.

L’High Level Dialogue è un summit annuale, organizzato congiuntamente dall’Associazione Italia-ASEAN e The European House – Ambrosetti. Rappresenta il più importante evento italiano in ASEAN, capace di riunire i vertici imprenditoriali e istituzionali delle due regioni.

Durante il working breakfast, l’Ambasciatore Abdul Malik Melvin Castelino ha esposto le opportunità di sviluppo che la Malaysia può offrire all’Italia. Gaia Brandolin, a nome della Malaysia Investment Development Authority, ha invece esposto gli strumenti che la Malaysia offre alle aziende straniere interessate ad investire nel Paese.

Inoltre, Lorenzo Tavazzi (Associate Partner and Head of Scenario & Intelligence department, The European House-Ambrosetti ) ha presentato lo stato di avanzamento dei lavori di preparazione all’High Level Dialogue.

Infine, il Segretario Generale dell’Associazione Italia-ASEAN, Alessia Mosca, ha guidato una discussione tra i partecipanti.

L’Associazione Italia-ASEAN partecipa a Bookcity 2019

Il Presidente Letta e il Vice presidente Orlandi presentano ASEAN for Italy e Le Anime dello Sviluppo

L’Associazione Italia-ASEAN partecipa a Bookcity, organizzando due eventi: Il Sud-est Asiatico dopo Salgari e “Apocalypse Now”. Un viaggio tra geopolitica, economia, culture e tradizioni e Le anime dello sviluppo: dialogo su geoeconomia e religione da Milano all’Asia. Entrambi gli eventi si terranno il 15 novembre, a Milano.

Il primo evento si terrà alle ore 17.00 nell’ufficio dell’Associazione a Milano in Corso Buenos Aires 56. Il Vice presidente Romeo Orlandi presenterà il libro ASEAN FOR ITALY. L’ASEAN per il sistema Italia. Assieme al giornalista, Danilo Taino, e all’Ambasciatrice dell’Indonesia in Italia, Esti Andayani, si discuterà a fondo del “miracolo” ASEAN.

Il secondo evento avrà luogo, invece, alle ore 19.00 nel Castello Sforzesco. Il Presidente Letta si confronterà con S.E.R Mario Delpini, Archivescovo di Milano, su come la dimensione geopolitica ed economica del sud-est asiatico sia fortemente intrecciata alle questioni religiose.

Il complicato connubio tra religione e geopolitica nell’odierno villaggio globale è infatti il tema principale del libro Le anime dello sviluppo. Religioni ed economia nel sud-est asiatico.

L’E-commerce, come opportunità di penetrazione del mercato ASEAN

L’Associazione Italia-ASEAN analizza l’espansione del mercato digitale nel sud-est asiatico

Lunedì 14 ottobre 2019 si è tenuto presso la sede di Milano dell’Associazione Italia-ASEAN il working breakfast, dal titolo “Dalle caravelle ai cavi: l’E-commerce come opportunità di penetrazione nel sud-est asiatico”.

Nel corso dell’evento, si è discusso dello sviluppo del settore dell’e-commerce nella regione, evidenziando le implicazioni che ne derivano per le aziende italiane.

L’incontro ha visto l’intervento di Giulia Ajmone Marsan (Strategy and Partnership Director presso l’ERIA), Tito Costa (partner presso Global Founders Capital), e Marco Ogliengo (founder di ProntoPro).

I Paesi ASEAN hanno aumentato i loro investimenti nel settore del commercio digitale, che si è sviluppato molto negli ultimi anni. Tre sono i fattori che hanno favorito lo sviluppo del settore nella regione: l’avanzamento tecnologico, la demografia e – paradossalmente – lo scarso livello delle infrastrutture tradizionali.

L’E-commerce rappresenta una possibile soluzione ad imperfezioni di mercato nel sud-est asiatico. Tuttavia, il settore risulta ancora complesso e non ha ancora raggiunto il suo pieno potenziale.

Una attenzione costante, anche da parte di partner commerciali come l’Italia, potrebbe rivelarsi strategica. Le stime prevedono che il mercato e-commerce dell’ASEAN raggiungerà il valore di 350 miliardi di dollari entro il 2025.

Presentazione dell’Associazione Italia-ASEAN, a Napoli e Vicenza

In due incontri a Napoli e Vicenza, l’Associazione Italia-ASEAN ha presentato le opportunità offerte dai mercati del sud-est asiatico

Prosegue l’impegno dell’Associazione Italia-ASEAN per presentare ai territori italiani le opportunità di sviluppo offerte dai mercati del sud-est asiatico.

L’Associazione ha promosso due incontri a Napoli (il 25 ottobre 2019) e Vicenza (il 13 dicembre 2019), per raccontare alle aziende locali le proprie attività e i numeri di crescita dell’ASEAN. Gli eventi sono stati organizzati in collaborazione con l’Unione Industriali di Napoli e con Confindustria Vicenza, che ringraziamo per il supporto.

Nel corso di questi appuntamenti, gli imprenditori presenti hanno avuto modo di interrogare relatori ed ospiti, al fine di approfondire le giuste strategie per approcciarsi ai mercati ASEAN. In Particolare, il Presidente Enrico Letta ha ribadito la necessità di muoversi come Sistema Paese, per superare le diffidenze e far leva sulla forza del know-how italiano.

L’Associazione Italia-ASEAN ha in previsione l’organizzazione di incontri analoghi nella prima metà del 2020, a Bologna e Torino, sempre con l’obiettivo di rafforzare la consapevolezza del tessuto imprenditoriale italiano riguardo alle potenzialità di sviluppo del sud-est asiatico.

Working Breakfast sul Vietnam

Dopo l’High Level Dialogue di Hanoi, un working breakfast fa il punto sui rapporti tra Italia e Vietnam

Il 12 settembre 2019, l’Associazione Italia-ASEAN ha organizzato nel proprio ufficio di Milano un working Breakfast, incentrato sui rapporti col Vietnam. L’incontro si è tenuto a tre mesi di distanza dalla terza edizione dell’High Level Dialogue on ASEAN Italy Economic Relations, organizzato tenutosi quest’anno ad Hanoi e organizzato congiuntamente dall’Associazione Italia-ASEAN e da The European House – Ambrosetti.

Il Segretario Generale dell’Associazione, Alessia Mosca, ha introdotto i lavori ricordando come questo fosse il primo evento organizzato nella nuova sede di Milano. La buona presenza di pubblico è dunque riprova della bontà di investire su di una presenza nella città. In particolare, ringraziamo per la partecipazione Raffaele Cattaneo, Assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia.

Il working breakfast ha visto quindi l’intervento di Claudio Dordi (Professore Associato, Università Bocconi) e Lorenzo Tavazzi (Head of Scenario & Intelligence department, The European House Ambrosetti).

Nel proprio intervento, Claudio Dordi ha illustrato i principali dati sull’economia del Vietnam, evidenziandone margini di crescita e criticità.

Lorenzo Tavazzi ha invece esporto i risultati dell’High Level Dialogue di Hanoi, il quale ha rappresentato il più grande evento mai organizzato dall’Italia in Vietnam. Tavazzi ha inoltre annunciato che la quarta edizione dell’High Level Dialogue si terrà a Kuala Lumpur.

Inaugurato l’Ufficio di Milano dell’Associazione Italia-ASEAN

L’Associazione Italia-ASEAN è lieta di annunciare l’apertura di una nuova sede, a Milano, in Corso Buenos Aires 56. L’inaugurazione si è tenuta il 18 luglio 2019, con la partecipazione – tra gli altri – del Presidente dell’Associazione Italia-ASEAN Enrico Letta, del Sindaco di Milano Giuseppe Sala, del Presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, dell’Assessore Regionale all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, dell’Assessore…

The Future of ASEAN – Time to Act

The Future of ASEAN – Time to Act presenta una visione delle politiche che i governi dell’ASEAN dovrebbero adottare per garantire che i loro paesi continuino nel percorso del loro sviluppo.

Membri attivi di recente
Foto del profilo di Redazione
Foto del profilo di Amiel
Foto del profilo di Redazione
Foto del profilo di Niccolò
Foto del profilo di alessandro
Foto del profilo di Maria Antonietta
Foto del profilo di Tullio
Foto del profilo di LUCA
Foto del profilo di Emiliano
Foto del profilo di Francesco
Foto del profilo di Marco
Foto del profilo di Edoardo
Foto del profilo di paolo
Foto del profilo di Sukhmit
Foto del profilo di Maria Paola
Chi è Online
Al momento non ci sono utenti online
Membri