“Noi aiutiamo la Croce Rossa Thailandese, la Croce Rossa Thailandese aiuta noi”

0

 Uno sguardo al modo in cui la Famiglia Reale ha alimentato la missione umanitaria della Società della Croce Rossa Thailandese

Articolo a cura di Tej Bunnag

Segretario generale della Società della Croce Rossa Thailandese

“#BeHumanKind: Credere nel potere della gentilezza” è stato il tema di quest’anno, quando abbiamo celebrato la Giornata della Croce Rossa e della Mezzaluna Rossa l’8 maggio 2022.  Riflettendo sulla gentilezza, vogliamo anche ricordare come la Thailandia sia diventata membro del Movimento internazionale della Croce Rossa.

                   Sin dalla sua fondazione nel 1893, la Società della Croce Rossa Thailandese ha perseguito una missione umanitaria per fornire assistenza medica e sociale a chi ne ha bisogno. La Società è nata in seguito al conflitto tra Siam e Francia sulla riva sinistra del fiume Mekong, che ha provocato numerosi feriti e vittime. All’epoca non esisteva alcuna organizzazione in grado di fornire assistenza e soccorso alle vittime. Thanphuying Plian Phasakaravongse, una dama di corte, esortò le donne thailandesi a raccogliere fondi e oggetti, come medicinali e attrezzature mediche, da inviare per aiutare i soldati feriti. Lady Plian pensava che ci sarebbe dovuta essere un’organizzazione che si occupasse di loro e dei civili colpiti, come faceva la Croce Rossa, e propose l’idea alla regina Savang Vadhana, che la sottopose a Sua Maestà il Re Chulalongkorn. Il Re approvò e lodò gli sforzi di soccorso come “una buona iniziativa adatta come modello nazionale”. Il 26 aprile 1893 concesse il permesso di istituire il “Consiglio Rosso del Siam”, il predecessore della Società della Croce Rossa Thailandese. Sua Maestà donò anche fondi personali di 80.000 baht per contribuire a lanciare la prima raccolta di fondi per il “Consiglio Rosso del Siam”, insieme a una dichiarazione ufficiale in cui dichiarava che “la mia vita e le mie proprietà sono unite al Siam”. A questa dichiarazione seguì il permesso reale di utilizzare un palazzo per la costruzione di un ospedale del Consiglio della Croce Rossa nel giugno 1893.

                  Una volta terminato il conflitto tra Siam e Francia, Sua Maestà il Re Chulalongkorn chiese a uno dei suoi figli, il Principe Nakornchaisri Suradech, di sviluppare e istituzionalizzare il Consiglio della Croce Rossa del Siam e dell’ospedale come organizzazione permanente per portare avanti la sua missione umanitaria. Sua Maestà purtroppo morì prima che il progetto fosse completato. Il suo erede, il re Vajiravudh, insieme ai suoi fratelli, portò a termine il progetto facendo donazioni al fondo del Consiglio della Croce Rossa esistente per costruire un ospedale nella proprietà privata del re sulla Rama IV Road. Il principe Nakornchaisri Suradech supervisionò la costruzione dell’ospedale. Il King Chulalongkorn Memorial Hospital, Thai Red Cross Society, come è conosciuto oggi, continua a essere uno dei migliori ospedali del Paese, con strutture mediche all’avanguardia al servizio del pubblico.

Ufficio della Società della Croce Rossa del Siam (1914-1932)
Fonte: Sito web della Società della Croce Rossa Thailandese

               Quando si chiede cosa viene in mente quando si sente parlare della Società della Croce Rossa Thailandese oggi, la maggior parte delle persone pensa che si tratti di un’organizzazione umanitaria caritatevole. Partendo dall’assistenza medica ai soldati e ai civili feriti in tempo di guerra, la Società della Croce Rossa Thailandese si è poi allargata a molte altre missioni, soprattutto da quando Sua Maestà la Regina Sirikit, la Regina Madre, ha assunto la presidenza della Società nel 1956.

               Sua Maestà la Regina Sirikit è devota alla missione umanitaria della Società della Croce Rossa Thailandese. Nel maggio 1979, quando decine di migliaia di rifugiati cambogiani si rifugiarono nella provincia thailandese di Trat, si precipitò a Trat per vedere la situazione in prima persona. Poi, in qualità di Presidente della Società della Croce Rossa Thailandese e contro la politica del governo dell’epoca, istituì il Centro della Croce Rossa Thailandese di Khao Lan per fornire riparo, cibo e cure mediche ai rifugiati, che divenne il loro rifugio per molti anni, fino al ritorno della pace in Cambogia nel 1991.

Centro della Croce Rossa Thailandese di Khao Lan sull’autostrada Trat-Khlong Yai al Km. 48, in precedenza struttura per l’assistenza ai rifugiati cambogiani dal 1978 al 1986.
Fonte: Sito web del viaggio in Thailandia

                   Oltre all’assistenza umanitaria per i rifugiati e gli sfollati, la Società della Croce Rossa Thailandese fornisce anche altri servizi per rafforzare l’assistenza sanitaria pubblica in Thailandia. Il governo ha assegnato alla Società la responsabilità del Centro nazionale del sangue. I funzionari e i volontari della Croce Rossa thailandese si occupano anche di portare aiuti alle vittime dei disastri naturali, ogni volta che questi si verificano.

                  Durante la pandemia da COVID-19, la Società della Croce Rossa Thailandese ha svolto un ruolo attivo nella campagna di vaccinazione nazionale. Nell’aderire alla campagna nazionale di vaccinazione, la Società ha costantemente incoraggiato tutti a vaccinarsi prima possibile, sia i cittadini thailandesi che gli stranieri, compresi i lavoratori migranti e altri gruppi di persone vulnerabili in Thailandia, in linea con la politica del governo di “non lasciare indietro nessuno”. A partire da maggio 2022, la Società della Croce Rossa Thailandese ha somministrato gratuitamente 1.816.316 dosi di vaccino contro il COVID-19, che coprono i lavoratori migranti e gli sfollati al confine occidentale del Paese, sottolineando la lunga tradizione umanitaria della Thailandia.

La Società della Croce Rossa Tailandese e i suoi partner di rete forniscono la vaccinazione contro il COVID-19 proattiva per gli sfollati presso il rifugio temporaneo di Ban Mae La, nel sottodistretto di Mae La, distretto di Tha Song Yang, provincia di Tak
Fonte: Sito web della Società della Croce Rossa Thailandese

Oltre alla campagna di vaccinazione, i funzionari e i volontari della Croce Rossa thailandese aprono cucine comunitarie in varie parti del Paese. L’obiettivo è quello di alleviare i disagi della popolazione a causa della pandemia, allestendo cucine temporanee in aree pubbliche in varie province, in uno sforzo continuo per distribuire aiuti al maggior numero possibile di persone.

                  “…La missione della Società della Croce Rossa Thailandese non è solo quella di assistere le persone della società che dovrebbero ricevere assistenza, ma è legata all’assistenza alle persone che sono in difficoltà in generale, in cui il lavoro è veramente intrapreso per l’umanitarismo. Consideriamo un dovere per tutti gli esseri umani aiutare i propri simili e coloro che lavorano alla Società della Croce Rossa Thailandese comprendono molto bene questa missione…”.

                   Parole pronunciate da Sua Altezza Reale la Principessa Maha Chakri Sirindhorn, che dal 1977 ricopre il ruolo di Vicepresidente esecutivo della Società della Croce Rossa Thailandese e ha portato avanti l’eredità umanitaria della Società, in particolare il senso del dovere e della compassione verso il prossimo, integrando il servizio alla comunità nella vita quotidiana.

                 La Società della Croce Rossa Thailandese, sotto il Patrocinio Reale di Sua Maestà il Re, ha celebrato il suo 129° anniversario il 26 aprile 2022, e continua a espandere e rafforzare le sue operazioni umanitarie e a coltivare lo spirito di servizio alla comunità con la fede nel potere della gentilezza nella società thailandese.

*   *   *   *   *

Tej Bunnag è il Segretario Generale della Società della Croce Rossa Thailandese ed ex Ministro degli Affari Esteri della Thailandia. Ex diplomatico di carriera, è stato Segretario permanente per gli Affari esteri e Ambasciatore della Thailandia a Pechino, Ginevra, Parigi e Washington D.C. È stato borsista del Governo e ha studiato storia all’Università di Cambridge e di Oxford nel Regno Unito.

 

Membri attivi di recente
Foto del profilo di Lorenzo
Foto del profilo di Alessio
Foto del profilo di Gabriel
Foto del profilo di Alessandro
Foto del profilo di Cristina
Foto del profilo di Rocco
Foto del profilo di Clara Lomonaco
Foto del profilo di Redazione
Foto del profilo di Davide Gugliuzza
Foto del profilo di Anna Affranio
Foto del profilo di Ilaria Canali
Foto del profilo di Nicolò
Foto del profilo di Angelo Cangero
Foto del profilo di Lorenzo Farrugio
Foto del profilo di Francesco Brusaporco
Chi è Online
Al momento non ci sono utenti online
Membri