Tag: itasean

Incontro con il Sottosegretario Ivan Scalfarotto

Ivan Scalfarotto Italia-ASEAN

Scalfarotto ha ribadito l'impegno del Governo nel rafforzare i rapporti con l'ASEAN

Lunedì 17 febbraio, l’Associazione Italia-ASEAN ha organizzato nella propria sede di Milano un incontro con Ivan Scalfarotto, Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Dialogando con i nostri associati, il Sottosegretario ha ricordato la vocazione all’internazionalizzazione del nostro Paese, sia per quanto riguarda l’importazione di materie prime destinate alla trasformazione, sia per quanto riguarda l’esportazione di prodotti finiti.

Il Sottosegretario ha quindi ribadito che un rafforzamento dei legami economici con l’ASEAN rappresenta una posizione strategica, tanto da un punto di vista economico, tanto da un punto di vista geopolitico.

L’ASEAN è infatti una delle regioni più dinamiche e più in forte crescita del mondo, al punto che sarebbe la quinta potenze economica mondiale, se considerata come un unico blocco. Le imprese italiane possono quindi trovare nel sud-est asiatico un mercato di sbocco importante per le proprie esportazioni e un partner con cui condividere processi di internazionalizzazione.

Inoltre, un approfondimento dei rapporti con l’ASEAN, aiuterebbe l’Italia e l’Unione europea a svolgere un ruolo nel processo di stabilizzazione dell’intero continente asiatico, oggi attraversato da diverse tensioni (dall’espansionismo talvolta aggressivo della Cina, al riaccendersi della conflittualità tra Giappone e Corea). L’espansione dei canali commerciali aiuterebbe quindi un processo di crescita economica, capace di avere effetti positivi anche sul piano diplomatico e politico.

Il Sottosegretario ha poi voluto sottolineare che una maggiore presenza europea e italiana in sud-est asiatico è diventata ancora più strategica dopo che la politica dell’amministrazione Trump ha portato a un disimpegno degli Stati Uniti nella regione.

Lecture di Vivian Balakrishnan, Ministro degli Esteri di Singapore

Alla sua prima visita ufficiale in Italia, il Ministro degli Esteri di Singapore ha incontrato l’Associazione Italia-ASEAN

Il 19 dicembre 2019, il Ministro degli Esteri di Singapore Vivian Balakrishnan ha tenuto una conferenza su sviluppi e direzione della globalizzazione, nella sede di Roma dell’Associazione Italia-ASEAN.

Nel corso del suo intervento, il Ministro Balakrishnan ha sottolineato il duraturo e stabile rapporto di collaborazione tra Italia e Singapore. In particolare, l’Italia è stato uno dei primi Paesi al mondo a riconoscere l’indipendenza di Singapore nel 1965.

Oggi, sono più di 600 le aziende italiane attive a Singapore e, allo stesso tempo, sono ingenti gli investimenti singaporiano in Italia. Il recente accordo commerciale tra Unione europea e Singapore, entrato in vigore nel novembre 2019, ha il potenziale per intensificare ulteriormente gli scambi economici.

La lecture si è tenuta nel quadro della prima visita ufficiale del Ministro Balakrishnan in Italia. All’evento hanno partecipato il Presidente Enrico Letta e tutti gli Ambasciatori dei Paesi ASEAN in Italia, sottolineando la volontà di rafforzare i legami tra l’Italia e la regione del sud est asiatico.

L’edizione inglese Straits Times, influente giornale di Singapore, ha riportato un resoconto più dettagliato della visita del Ministro Balakrishnan in Italia. L’articolo è disponibile al seguente link.

L’E-commerce, come opportunità di penetrazione del mercato ASEAN

L’Associazione Italia-ASEAN analizza l’espansione del mercato digitale nel sud-est asiatico

Lunedì 14 ottobre 2019 si è tenuto presso la sede di Milano dell’Associazione Italia-ASEAN il working breakfast, dal titolo “Dalle caravelle ai cavi: l’E-commerce come opportunità di penetrazione nel sud-est asiatico”.

Nel corso dell’evento, si è discusso dello sviluppo del settore dell’e-commerce nella regione, evidenziando le implicazioni che ne derivano per le aziende italiane.

L’incontro ha visto l’intervento di Giulia Ajmone Marsan (Strategy and Partnership Director presso l’ERIA), Tito Costa (partner presso Global Founders Capital), e Marco Ogliengo (founder di ProntoPro).

I Paesi ASEAN hanno aumentato i loro investimenti nel settore del commercio digitale, che si è sviluppato molto negli ultimi anni. Tre sono i fattori che hanno favorito lo sviluppo del settore nella regione: l’avanzamento tecnologico, la demografia e – paradossalmente – lo scarso livello delle infrastrutture tradizionali.

L’E-commerce rappresenta una possibile soluzione ad imperfezioni di mercato nel sud-est asiatico. Tuttavia, il settore risulta ancora complesso e non ha ancora raggiunto il suo pieno potenziale.

Una attenzione costante, anche da parte di partner commerciali come l’Italia, potrebbe rivelarsi strategica. Le stime prevedono che il mercato e-commerce dell’ASEAN raggiungerà il valore di 350 miliardi di dollari entro il 2025.

Presentazione dell’Associazione Italia-ASEAN, a Napoli e Vicenza

In due incontri a Napoli e Vicenza, l’Associazione Italia-ASEAN ha presentato le opportunità offerte dai mercati del sud-est asiatico

Prosegue l’impegno dell’Associazione Italia-ASEAN per presentare ai territori italiani le opportunità di sviluppo offerte dai mercati del sud-est asiatico.

L’Associazione ha promosso due incontri a Napoli (il 25 ottobre 2019) e Vicenza (il 13 dicembre 2019), per raccontare alle aziende locali le proprie attività e i numeri di crescita dell’ASEAN. Gli eventi sono stati organizzati in collaborazione con l’Unione Industriali di Napoli e con Confindustria Vicenza, che ringraziamo per il supporto.

Nel corso di questi appuntamenti, gli imprenditori presenti hanno avuto modo di interrogare relatori ed ospiti, al fine di approfondire le giuste strategie per approcciarsi ai mercati ASEAN. In Particolare, il Presidente Enrico Letta ha ribadito la necessità di muoversi come Sistema Paese, per superare le diffidenze e far leva sulla forza del know-how italiano.

L’Associazione Italia-ASEAN ha in previsione l’organizzazione di incontri analoghi nella prima metà del 2020, a Bologna e Torino, sempre con l’obiettivo di rafforzare la consapevolezza del tessuto imprenditoriale italiano riguardo alle potenzialità di sviluppo del sud-est asiatico.

Working Breakfast sul Vietnam

Dopo l’High Level Dialogue di Hanoi, un working breakfast fa il punto sui rapporti tra Italia e Vietnam

Il 12 settembre 2019, l’Associazione Italia-ASEAN ha organizzato nel proprio ufficio di Milano un working Breakfast, incentrato sui rapporti col Vietnam. L’incontro si è tenuto a tre mesi di distanza dalla terza edizione dell’High Level Dialogue on ASEAN Italy Economic Relations, organizzato tenutosi quest’anno ad Hanoi e organizzato congiuntamente dall’Associazione Italia-ASEAN e da The European House – Ambrosetti.

Il Segretario Generale dell’Associazione, Alessia Mosca, ha introdotto i lavori ricordando come questo fosse il primo evento organizzato nella nuova sede di Milano. La buona presenza di pubblico è dunque riprova della bontà di investire su di una presenza nella città. In particolare, ringraziamo per la partecipazione Raffaele Cattaneo, Assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia.

Il working breakfast ha visto quindi l’intervento di Claudio Dordi (Professore Associato, Università Bocconi) e Lorenzo Tavazzi (Head of Scenario & Intelligence department, The European House Ambrosetti).

Nel proprio intervento, Claudio Dordi ha illustrato i principali dati sull’economia del Vietnam, evidenziandone margini di crescita e criticità.

Lorenzo Tavazzi ha invece esporto i risultati dell’High Level Dialogue di Hanoi, il quale ha rappresentato il più grande evento mai organizzato dall’Italia in Vietnam. Tavazzi ha inoltre annunciato che la quarta edizione dell’High Level Dialogue si terrà a Kuala Lumpur.

Libero scambio, rivoluzione in corso

A meno di tre mesi dalla firma del Tpp (Trans Pacific Partnership) e in attesa di ratifica da parte del Congresso Usa, si moltiplicano gli sforzi della diplomazia economica europea e americana per cavalcare l’onda dell’integrazione commerciale e produttiva che vede ormai da anni un crescente protagonismo dei Paesi asiatici negli scambi e negli investimenti mondiali. Asia e Cina sono sempre più vicine!