Associazione Italia-Asean: un’opportunità di crescita culturale ed economica

Il 2015 è un anno importante nella storia dell’ASEAN e del processo di integrazione tra i paesi del sud-est asiatico. Il 2015 è anche un anno di svolta per la relazione tra l’Italia e questa dinamica e fondamentale area del mondo. Nasce, infatti, l’Associazione Italia-ASEAN con la precisa missione di rafforzare il legame e rendere più evidenti le reciproche opportunità, sia per le imprese che per le istituzioni.

L'Asean per il Sistema Italia, volume a cura di Romeo Orlandi

L’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico è un blocco regionale distinto dai giganti politico-economici dell’Asia: Cina, India, Giappone. Ha strutture differenti al suo interno, saldate tuttavia da un’ambizione comune, impressa nei suoi programmi: “trasformare l’Asean in una regione stabile, prospera, altamente competitiva, con uno sviluppo equilibrato e ridurre la povertà e le disparità socio-economiche”.

Associazione Italia-Asean

Nata nel 2015, l’Associazione Italia-Asean si è posta il compito di fornire al Sistema Paese uno strumento di conoscenza e di lavoro. L’emersione dell’Asean nella globalizzazione pone infatti l’Italia di fronte alla necessità di arricchire il numero dei suoi paesi interlocutori. L’Associazione è aperta a contributi e sostegni da partner italiani, europei, asiatici. Ha una struttura leggera, in linea con i moderni metodi di lavoro e comunicazione.

Le imprese italiane nei paesi ASEAN

Non è certo una novità parlare dell’Asia come di un’area nella quale si giocherà nei prossimi anni una partita di importanza strategica per le imprese italiane. Ma se è ormai evidente il ruolo di Cina e India nella crescita economica globale, non è altrettanto chiaro che questi due paesi non sono le uniche porte di accesso all’enorme mercato asiatico per raccogliere e affrontare la sfida della competizione globale.

Il Pacifico è la frontiera della crescita

Sono stato molte molte volte all’Expo. Tu visiti i diversi padiglioni. E intuisci subito chi proietta una luce sul futuro. E chi, invece, racconta il presente o il passato. L’impatto dei padiglioni asiatici è impressionante. Il Vietnam, la Malesia, la Corea, l’Indonesia, la Cina. Ma, anche, il Dubai e il Kazakhstan. Esprimono una idea e suggeriscono una suggestione di futuro. Ti fanno intravvedere che cosa sarà. I padiglioni dei Paesi occidentali, invece, spiegano che cosa è e che cosa è stato

Membri attivi di recente
Foto del profilo di Cristina
Foto del profilo di Ed
Foto del profilo di Gabriel
Foto del profilo di Redazione
Foto del profilo di Redazione
Foto del profilo di Alessio
Foto del profilo di niccolo
Chi è Online
Al momento non ci sono utenti online
Membri